Sei in: Skip Navigation Links
IMU Componente IUC: chi deve presentare la dichiarazione e quando
Indietro

 

 

 

ultimo aggiornamento: 21/11/2014

Imu - Dichiarazione di variazione

I soggetti passivi devono presentare la dichiarazione entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello  in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell’imposta. Pertanto le dichiarazioni IMU per l'anno 2013 devono essere presentate entro il 30/6/2014.

La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi sempre che non si verifichino modificazioni dei dati ed elementi dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell’imposta dovuta.

Il modello dichiarativo  da utilizzare è approvato ai sensi dell’articolo 9, comma 6, del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 con Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 ottobre 2012.
Con il citato decreto, sono altresì disciplinati i casi in cui deve essere presentata la dichiarazione.

Restano valide le dichiarazioni presentate ai fini dell'imposta comunale sugli immobili, in quanto compatibili.

Si precisa che va presentata la dichiarazione per:

  • le pertinenze dell'abitazione principale quando sono in numero maggiore di una per categoria catastale (C/2, C/6 e C/7) per individuare l'unità  pertinenziale che per legge deve essere per una categoria;
  • il diritto di abitazione spettante al coniuge assegnatario in caso di separazione legale, in quanto la separazione legale sia giudiziaria che consensuale omologata dal Tribunale, non modifica lo stato civile e quindi non risulta dalla banca dati anagrafica.

In sede di conversione del D.L. n.102/2013 il legislatore ha chiarito l'obbligo di presentazione della dichiarazione a pena di decadenza anche per:


- gli immobili merce che godono dell'esenzione a partire dalla seconda rata 2013;
- gli immobili delle cooperative edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari che sono stati equiparati all'abitazione  principale a decorrere dal 1° luglio 2013;
- “ un unico alloggio” delle forze di polizia, vigili del fuoco e prefettura assimilato all'abitazione principale a decorrere dal 1° luglio 2013.

Si ricorda che: ai sensi dell’art. 15, comma 2, della legge 18/10/2001, n. 383, per le successioni aperte dal 25/10/2001, data di entrata in vigore della legge, gli eredi e i legatari che abbiano presentato la dichiarazione di successione contenente beni immobili, non sono obbligati a presentare la dichiarazione ICI/IMU. Infatti, gli Uffici dell’Agenzia delle Entrate che hanno ricevuto la dichiarazione di successione ne trasmettono una copia al comune competente.

Resta fermo l'obbligo dichiarativo per il diritto di abitazione a favore del coniuge superstite ( art.540  c.c.) nei casi in cui il contribuente non abbia richiesto gli aggiornamenti catastali.

Si precisa che NON va presentata la dichiarazione, ma la comunicazione predisposta dal Comune per usufruire dell'aliquota agevolata in caso di abitazioni e pertinenze concesse in uso gratuito tra genitori e figli VAI AL REGOLAMENTO IMU 2014

La comunicazione dovrà essere presentata, a pena di decadenza, entro il 31/12 dell'anno di riferimento su apposito modulo predisposto dal Comune di Mozzanica.

MODELLO DI DICHIARAZIONE

Il modello dichiarativo (e relative istruzioni) da utilizzare è approvato ai sensi dell’articolo 9, comma 6, del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 con Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 ottobre 2012.
Con il citato decreto, sono altresì disciplinati i casi in cui deve essere presentata la dichiarazione.
Il modello dichiarativo è disponibile sul sito del Ministero delle finanze anche in
formato editabile.

MODALITA' DI PRESENTAZIONE

  • A mano presso l'Ufficio Tributi al piano primo del palazzo comunale, che rilascerà apposita ricevuta
  • Inviata a mezzo raccomandata senza ricevuta di ritorno a: Comune di Modzzanica- Servizio Tributi – Imu,  Piazza A. Locatelli n. 5 – 24050 Mozzanca, la data di spedizione è considerata data di presentazione della dichiarazione
  • Tramite posta certificata all'indirizzo info@pec.comune.mozzanica.bg.it indicando nell'oggetto del messaggio " dichiarazione IMU per l'anno 20.."  ;  il testo deve inoltre contenere l'elenco dei contribuenti (cognome nome) per i quali viene presentata la dichiarazione. Prima dell'invio la dichiarazione deve essere sottoscritta con firma autografa e acquisita tramite scanner

    Modello di dichiarazione e istruzioni  sono in distribuzione gratuita presso l'Ufficio Imu

    NOVITA' SULLA PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE IN VIA TELEMATICA (Legge 27 dicembre 2013 n. 147 articolo 1 commi 719-720)

 

  • DICHIARAZIONE IMU DEGLI ENTI NON COMMERCIALI: viene introdotto l'obbligo per gli enti non commerciali di presentare la dichiarazione IMU prevista dall'art. 13 D.L. 201/2011 nonché dall'art. 91 bis del D.L. 1 del 2012, esclusivamente in via telematica secondo le modalità approvate con apposito decreto del Ministero dell'economia e delle finanze; con le stesse modalità ed entro lo stesso termine previsto per la dichiarazione per l'anno 2013 deve essere presentata anche la dichiarazione per l'anno 2012.

Detti Enti dovranno distintamente dichiarare:

-         gli immobili per i quali è dovuta l'IMU, anche a seguito dell'applicazione del comma 2 dell'art.91-bis del D.L. n. 1/2012 convertito nella legge 24 marzo 2012 n. 27, che prevede quando possibile l'accatastamento  autonomo dell'unità immobiliare  con utilizzazione mista;
-         gli immobili esenti  ai sensi dell'art. 7, comma 1, lett. i) del D.Lgs. 504/1992 e successive modificazioni, nonche gli immobili per i quali l'esenzione IMU si applica in proporzione all'utilizzazione non commerciale degli stessi.

Il Ministero delle Finanze ha reso disponibile il testo del decreto del 26/6/2014 che approva il modello di dichiarazione e le relative istruzioni che gli enti non profit devono utilizzare relativamente all'IMU e alla TASI, a partire dalle denunce per l'anno 2012: MODELLO   ISTRUZIONI. La tardiva approvazione del modello dichiarativo sposta al 2015 la scadenza ordinaria (30 giugno dell'anno successivo, come per le altre dichiarazioni) pertanto la scadenza straordinaria per gli anni di imposta 2012 e 2013 è fissata al 30 settembre 2014.nuovo termine previsto dal D.M. 23/9/2014 = 30/11/2014 esclusivamente per via telematica e l'adempimento è oblbigatorio poichè il mancato rispetto del termine determina l'impossibilità di riconoscere l'esenzione