Sei in: Skip Navigation Links
IMU 2014 componente IUC: come e quando pagare
Indietro

 

 

 

IMU 2014: SCADENZE E MODALITA' DI VERSAMENTO

Ultimo Aggiornamento: 22/07/2014
  

L’imposta annua si versa in autoliquidazione (il comune non invia nessun bollettino e il calcolo deve essere effettuato dal contribuente) in due rate di ammontare pari al 50% dell’imposta annua dovuta. La prima rata va versata entro il 16 giugno, la seconda rata va versata entro il 16 dicembre.
Nel caso la scadenza cada in un giorno prefestivo (il sabato) o festivo (la domenica), la data di scadenza è da intendersi prorogata al primo giorno lavorativo successivo (lunedì).
Resta in ogni caso nelle facoltà del contribuente provvedere al versamento dell’imposta complessivamente dovuta in unica soluzione annuale, da corrispondere entro il 16 giugno.
Chi non ha provveduto a versare l’imposta entro le scadenze previste, può regolarizzare la propria posizione avvalendosi dell'istituto del "ravvedimento operoso".

La prima rata deve essere versata sulla base delle aliquote e delle detrazioni dei dodici mesi dell'anno precedente. Pertanto il versamento della seconda rata è effettuato, a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno, con conguaglio sulla prima rata versata.

Si riportano nel box sottostante le aliquote IMU 2013 per il Comune di Mozzanica, da utilizzare per effettuare i conteggi della prima rata IMU 2014 per le tipologie diverse dalle abitazioni principali o escluse:

ORDINARIA
8,5 PER MILLE
IMMOBILI CONCESSI IN USO GRATUITO* 7,6 PER MILLE


* vedi il regolamento di applicazione per l'anno 2014

Per il versamento della seconda rata occorre procedere al ricalcolo dell'intero anno utilizzando le aliquote approvate con la delibera di C.C. n. 40 del 3/7/2014 e detraendo quanto già versato con la rata di acconto:

ABITAZIONI PRINCIPALI DI LUSSO (cat. A1-A/8-A/9) e pertinenze

detrazione

3,8 PER MILLE

200,00

IMMOBILI CONCESSI IN USO GRATUITO* 9,5 PER MILLE
ALTRI FABBRICATI 9,5 PER MILLE
BANCHE (cat. D/5) 10,6 PER MILLE
AREE FABBRICABILI, TERRENI 9,5 PER MILLE
IMMOBILI RESIDENZIALI E RELATIVE PERTINENZE, A DISPOSIZIONE O LOCATI 10,6 PER MILLE

Dalla home page del sito è possibile accedere all'area di calcolo e stampa IMU+F24+ravvedimento (clicca qua per accedere direttamente)

Il versamento dell'IMU dovuta per l'anno 2014 può essere effettuato utilizzando l'apposito bollettino postale (da richiedere agli uffici postali) oppure utilizzando il modello F24 che è esente da commissioni per l'operazione di versamento.

Codici tributo da utilizzare per il versamento 2014 con modello F24

Codice Comune di Mozzanica : F786

3912: IMU abitazione principale Comune (solo categorie catastali A/1-A/8-A/9 e pertinenze)
3914: IMU terreni agricoli Comune
3916: IMU aree fabbricabili Comune
3918: IMU altri fabbricati Comune (escluse categorie catastali D)
3925: IMU immobili gruppo catastale D (produttivi) quota Stato aliquota fino al 7,6 per mille
3930: IMU immobili gruppo catastale D (produttivi) quota Comune aliquota eccedente il 7,6 per mille

Per i cittadini italiani residenti all'estero il versamento dell'imposta dovuta al Comune di Mozzanica dovrà essere effettuato, entro i termini ordinari, con bonifico bancario utilizzando le seguenti coordinate:

  • IBAN: IT 89 C 05696 53420 000000011X43
  • B.I.C.: P050IT22
Come causale dei versamenti devono essere indicati:
  • il codice fiscale o partita IVA del contribuente o, in mancanza, il codice di identificazione fiscale rilasciato dallo Stato estero di residenza, se posseduto;
  • la sigla "IMU", il nome del Comune ove sono ubicati gli immobili e i relativi codici tributo come sopra indicati;
  • l'annualità di riferimento;
  • l'indicazione "acconto" o "saldo" nel caso di pagamento in due rate.

Nel caso il versamento sia a favore dello Stato per immobili appartenenti alla gruppo catastale D, la quota d'imposta di competenza statale dovrà essere versata con bonifico a favore della Banca d'Italia (codice BIC BITAITRRENT), utilizzando il codice IBAN IT02G0100003245348006108000. Anche nel caso di bonifico a favore dello Stato dovranno essere indicate le medesime causali sopra riportate.

La copia di entrambe le operazioni deve essere inoltrata al Comune per le opportune operazioni di verifica e controllo