Sei in: Skip Navigation Links
IMU 2014 Componente IUC: cos'è e chi deve pagarla
Indietro

 

 

 

 

IMU 2014: tutte le novità

(ultimo aggiornamento: 21/11/2014)

Lo scorso anno l'IMU è stata caratterizzata da numerosi interventi normativi che hanno profondamente e più volte modificato l'impianto originario. In questa scheda si riportano tutte le novità rispetto al 2013 oltre ad un riepilogo di tutti gli adempimenti dovuti nell'intento di fare chiarezza:

  1. La Legge 27/12/2013 n. 147 ha stabilito l'applicazione a regime dell'IMU sperimentale che pertanto non cesserà più a fine 2014 (come inizialmente previsto dal D.L. 23/2011)
  2. L'abitazione principale e le relative pertinenze NON é più una fattispecie assoggettata all'IMU, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1 A/8 A/9 per le quali si continua ad applicare l'aliquota agevolata e la detrazione (ma non il bonus di 50 euro per i figli di  età non superiore ai 26 anni che dal 2014 non è più previsto)

Con regolamento proprio i Comuni possono considerare direttamente adibita ad abitazione principale (quindi esclusa dal pagamento IMU) anche:

  • l'unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata
  • l'unità immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata
  • l'unità immobiliare concessa in comodato dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il primo grado che la utilizzano come abitazione principale, prevedendo che l'agevolazione operi o limitatamente alla quota di rendita risultante in catasto non eccedente il valore di euro 500 oppure nel solo caso in cui il comodatario appartenga a un nucleo familiare con ISEE non superiore a 15.000 euro anni. In caso di più unità immobiliari, la predetta agevolazione può essere applicata ad una sola unità immobiliare

VISUALIZZA IL REGOLAMENTO IMU APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. N. 39 DEL 3/7/2014

Per il 2014 è inoltre previsto che l'IMU non si applichi

  1. alle unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari
  2. ai fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali (come definiti dal D.Ministro Infrastrutture 22/4/2008 pubblicato in G.U. 146 del 24/6/2008)
  3. alla casa coniugale assegnata al coniuge, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio
  4. all'immobile posseduto e non concesso in locazione dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate, di polizia ad ordinamento militare e civile, al Corpo nazionale dei vigili del fuoco e alla carriera prefettizia
  5. ai fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita fintanto che permane tale condizione purché non siano, in ogni caso, locati

(Casi particolari: Immobili IACP  non è una fattispecie equiparabile (nemmeno con regolamento) all'abitazione principale. Pertanto l'IMU 2014 è dovuta con  l'applicazione della detrazione)

RIDUZIONE BASE IMPONIBILE DEI TERRENI

La Legge 27 dicembre 2013, n. 147 riduce il coefficiente di  moltiplicazione per la determinazione della base imponibile dei terreni agricoli, nonché di quelli coltivati, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola

CLASSIFICAZIONE IMU 2012 2013 IMU 2014
Terreno agricolo 135 135
Per i terreni agricoli, nonché per quelli non coltivati, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola 110 75

ESENZIONE PER I FABBRICATI STRUMENTALI ALL'ESERCIZIO DELL'ATTIVITA' AGRICOLA

Dal 2014 non è dovuta l'IMU per i fabbricati strumentali all'esercizio dell'attività agricola

SCADENZE
ABITAZIONI RURALI

FABBRICATI STRUMENTALI

ALL'ESERCIZIO DELL'ATTIVITA' AGRICOLA

IMU 2013 acconto NON DOVUTO NON DOVUTO
IMU 2013 saldo DOVUTO NON DOVUTO
IMU 2014 NESSUNA AGEVOLAZIONE ESCLUSI

ALTRE NOVITA'....

  1. Immobili oggetto di multiproprietà: dal 2014 il versamento è effettuato da chi amministra il bene (anziché dai singoli titolari dei diritti)
  2. La proroga della scadenza del saldo IMU 2013: la disposizione della Legge 27/12/2013 n. 147 prevede che non sono applicati sanzioni e interessi, nel caso di insufficiente versamento della seconda rata dell'IMU 2013, qualora la differenza sia versata entro il termine di versamento della prima rata dell'IMU 2014. (Attenzione!! la proroga non riguarda la MINI IMU la quale tassativamente doveva essere versata entro il 24 gennaio 2014 e chi non l'ha fatto può sanare l'adempimento attraverso l'istituto del ravvedimento operoso)
  3. Dichiarazione enti non commerciali: obbligo di presentazione dichiarazione IMU esclusivamente in via telematica secondo le modalità approvate con apposito decreto del Ministero dell'economia e delle finanze; con le stesse  modalità ed entro lo stesso termine previsto per la dichiarazione per l'anno 2013 deve essere presentata anche la dichiarazione per l'anno 2012 (per gli anni 2012 e 2013 il termine di presentazione è tassativamente previsto entro il 30/11/2014)
  4. Dichiarazione altri contribuenti: possibilità di presentare la dichiarazione IMU anche in via telematica